Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il ministero dell’Economica e delle Finanze attraverso un comunicato stampa diffuso ieri in serata ha reso noto che il tasso cedolare annuo definitivo del BTP Italia collocato ad aprile 2013, con scadenza aprile 2017, è stato fissato al 2,25%, invariato quindi rispetto al tasso minimo garantito fissato a ridosso dell’avvio del collocamento.

Nello stesso comunicato stampa in cui è stato reso noto il tasso cedolare annuo definitivo sono stati comunicati anche i risultati del quarto collocamento di BTP Italia, archiviato con l’emissione di titoli indicizzati all’inflazione italiana per un ammontare complessivo pari a 17.056,409 milioni di euro, corrispondente al controvalore complessivo dei contratti di acquisto validamente conclusi sul Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato (MOT) durante il periodo del collocamento, che ricordiamo è iniziato lunedì 15 aprile e si è concluso martedì 16 aprile. Il numero dei contratti validamente conclusi sul MOT è stato pari a 196.509.

Il termine del quarto collocamento di BTP Italia, ricordiamo, era stato inizialmente fissato per giovedì 18 aprile, tuttavia il Ministero dell’Economia e delle Finanze al termine della prima giornata di collocamento ha disposto la chiusura anticipata alle ore 17:30 del 16 aprile 2013 a fronte dell’elevato volume di richieste pervenute durante il primo giorno.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.