Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Secondo quanto riportato da Reuters, Telecom Italia ha lanciato questa mattina un bond avente una durata di circa sette anni (scadenza 21 gennaio 2020) e un rendimento iniziale  di 310-320 punti base sul tasso del midswap. Il titolo potrebbe quindi arrivare a pagare una cedola attorno al 4,30-4,40%, ossia riconoscere un premio di circa 20-30 punti rispetto al BTP più vicino, che offre un rendimento attorno al 4%.

L’emissione, riservata agli investitori istituzionali, ha un ammontare che per il momento è indicato come “benchmark” e che dovrebbe essere quindi compreso tra i 500 e i 750 milioni di euro. I titoli potranno essere negoziati sul mercato del Lussemburgo.

Stando ai rumors, l’emissione non sarebbe destinata a soddisfare specifiche esigenze di rifinanziamento, semplicemente la società ha voluto sfruttare le condizioni particolarmente favorevoli del mercato obbligazionario prima della fine dell’anno. Le banche che si occupano dell’operazione sono Barclays, BNP Paribas, Credit Suisse, Goldman Sachs e JP Morgan.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.