Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Secondo quanto riportato da alcune indiscrezioni di stampa, A2A avrebbe ufficialmente comunicato a F2i Reti Tlc l’intenzione di uscire definitivamente dal capitale di Metroweb, cedendo il 25,7% residuo, una decisione che in realtà non rappresenta una novità in quanto rientra nel piano di cessione di asset non core destinato a ridurre il livello di indebitamento societario. Il piano industriale 2013-2015 presentato ad inizio novembre, ricordiamo, prevede dismissioni per complessivi 500 milioni di euro. Secondo le indiscrezioni, l’uscita dal capitale di Metroweb potrebbe fruttare alla società circa 60 milioni di euro, con una plusvalenza pari a 30 milioni.

Gli analisti di Banca Akros questa mattina hanno comunicato di aver alzato il rating sul titolo A2A portandolo da “hold” ad “accumulate”, mentre il target price è stato confermato a 0,45 euro. Alla base della promozione c’è senza dubbio il successo del recente collocamento dell’azienda, che ricordiamo ha emesso bond per 750 milioni di euro con durata a 7 anni e rendimento del 4,58%, pari a un premio di 325 punti base rispetto al tasso mid swap. L’emissione, nell’ambito della quale sono state registrate richieste superiori di 4,2 volte l’ammontare offerto, rientra nella strategia finanziaria del gruppo volta a garantire un adeguato livello di liquidità, estendere la durata media del debito e diversificare i finanziamenti.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.