Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Mentre Piazza Affari dopo le forti perdite registrate ieri tenta un timido recupero sulla scia della notizia dei colloqui volti ad evitare il fiscal cliff in America, ossia l’entrata in vigore contemporanea dei tagli alla spesa e di un aumento delle tasse a partire dal 2013, il titolo Finmeccanica continua a viaggiare in territorio negativo soprattutto a causa delle indiscrezioni di stampa che ipotizzano uno slittamento della cessione della controllata Ansaldo Energia al primo trimestre 2013 rispetto all’obiettivo originale di concludere l’operazione entro la fine del 2012.

Stando ai rumors, lo slittamento sarebbe stato deciso nel corso di un incontro avvenuto ieri tra l’amministratore delegato di Finmccanica, Giuseppe Orsi, e alcuni rappresentati della cordata guidata dal Fondo strategico italiano della Cdp, durante il quale quest’ultimo avrebbe presentato a Orsi gli industriali riuniti nella cordata italiana in vista della presentazione dell’offerta vincolante finalizzata a rilevare la quota di Ansaldo Energia attualmente nelle mani di Finmeccanica.

Per quanto riguarda la Fondazione Carige, i dubbi su una sua eventuale partecipazione alla cordata verranno sciolti nel corso della giornata di oggi al termine della riunione del Consiglio dell’ente bancario, tuttavia i più ritengono che non dovrebbero esserci ostacoli e che quindi arriverà il via libera all’operazione.

Gli altri soggetti interessati a rilevare la quota di Ansaldo Energia detenuta da Finmeccanica, ricordiamo, sono Siemens e Doosan. In tutti e tre i casi, stando alle indiscrezioni, l’offerta partirebbe da una base di 1,3 miliardi di euro per il 100% della quota.

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.