Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il titolo Save guadagna il 2,24% a 7,065 euro con un massimo di giornata toccato a 7,11 euro. Le azioni del gruppo che gestisce l’aeroporto di Venezia sembrano godere di buon appeal tra gli investitori e da inizio anno sono in rialzo del 23% circa. Secondo Banca Imi le azioni Save valgono 10,4 euro, ma a causa della scarsa liquidità del titolo alla borsa di Milano il prezzo obiettivo scende a 9,4 euro. Oltre allo scalo veneziano, Save gestisce infrastrutture e servizi in 103 stazioni italiane, in partnership con Fs Holding.

Save è attiva anche nel settore Food & Beverage e Retail all’interno di aeroporti e stazioni ferroviarie. Nel primo semestre dell’anno ha generato ricavi per 165,4 milioni di euro. Il margine operativo lordo è sceso a 29,5 milioni di euro dai 31,2 milioni dello stesso periodo del 2011. Il risultato operativo è calato a 15,7 milioni da 18,2 milioni, mentre l’utile netto è sceso di un milione a 11 milioni di euro.

A fine aprile scorso ha staccato un dividendo di 0,4 euro per azione, per un dividend yield del 5,9%. Attualmente quota 1,3 volte i mezzi propri e 12 volte gli utili attesi per l’anno in corso. Il 3 ottobre l’assemblea degli azionisti Save si riunirà per approvare il progetto di fusione della controllante Marco Polo Holding in Save.

In questa occasione, salvo mancata approvazione della fusione da parte del board, verrà staccata una seconda cedola straordinaria pari a 0,437 euro per azione entro fine anno, per un dividend yield al 12%. Marco Polo Holding controlla il 42,16% di Save.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.