Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Kepler Cheuvreux hanno dedicato un recente report a Moncler, che sbarcherà a Piazza Affari il 16 dicembre prossimo. L’Ipo finalizzata alla quotazione in Borsa della società produttrice dei famosi piumini, il cui termine è previsto per l’11 dicembre prossimo alle ore 13:30, stando alle indiscrezioni sta riscuotendo un enorme successo: si parla di richieste superiori di 12 volte l’offerta complessiva.

Il giudizio complessivo espresso dagli analisti di Kepler Cheuvreux è sostanzialmente positivo. Gli esperti hanno apprezzato la decisione di Remo Ruffini di non vendere le sue azioni in occasione dell’Ipo e di mantenere quindi una quota del capitale di poco superiore al 30%, inoltre hanno citato tra i punti di forza l’ottimo posizionamento del brand e la solida struttura finanziaria. Le principali opportunità di crescita derivano dall’espansione della rete retail, con le vendite dirette che nel 2016 dovrebbero rappresentare il 70% circa del fatturato.Positive anche le stime in termini di dati economici, in particolare si prevede un utile netto in crescita dai 95 milioni attesi per l’anno in corso a 140-145 milioni nel 2015 e a 160-165 milioni nel 2016. La società dovrebbe inoltre rimanere libera da debiti, anche considerando un payout ratio del 30% circa.

A fronte di tutto ciò, dunque, gli esperti hanno indicato per le azioni Moncler un target price di 12-12,5 euro per azione, contro il range di prezzo compreso tra 8,75 e 10,2 euro oggetto dell’offerta in corso.

Non mancano però punti di debolezza che Moncler si troverà ad affrontare. Tra questi gli esperti hanno citato l’elevata esposizione alle collezioni autunno/inverno e il fatto che il brand non possa essere interamente considerato made in Italy, visto che molti prodotti sono realizzati nell’Est Europa. Inoltre, gli analisti di Kepler Cheuvreux non sono totalmente convinti che le azioni Moncler possano essere ricomprese tra quelle dei player del settore del lusso.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.