Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Barclays hanno comunicato la revisione al rialzo del prezzo obiettivo su Tenaris da 46 a 50 dollari, mentre è stato confermato rating “overweight”. La decisione è stata presa a fronte delle prospettive positive per il prossimo anno, in particolare si ritiene che l’aumento dei volumi globali nella vendita di tubi, soprattutto grazie alle crescente domanda proveniente dal Medio Oriente, dall’Africa e dalla Cina, farà crescere i livelli di attività della società italiana durante tutto il 2013. Al contrario, in Europa i volumi di vendite dovrebbero continuare a diminuire.

L’ottimismo degli analisti riguarda anche le attività di scavo sottomarine e i progetti riguardanti l’estrazione del gas, in quanto a loro avviso grazie all’espansione di queste attività la società potrebbe beneficiare della crescente richiesta di tubi con saldature di fascia superiore. Al riguardo, in particolare, il broker ha ricordato che già nel terzo trimestre del 2012 la società ha introdotto in Brasile il suo primo connettore di grande diametro per applicazioni in mare aperto. A fronte di tutto questo, dunque, ci sarebbero ampie possibilità che la società nel 2013 riesca a mantenere o addirittura ad aumentare la propria quota di mercato.

Per quanto riguarda l’esercizio non ancora concluso, la banca d’affari ritiene che Tenaris archivierà il 2012 con ricavi pari a 10.746 milioni di dollari, in crescita rispetto ai 9.972 milioni del 2011, un utile pari a 1.710 milioni rispetto agli 1.332 milioni nel 2011,  un ebit di 2.282 milioni (1.895 milioni nel 2011) e un ebitda di 2.849 milioni (2.450 milioni l’anno scorso).

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.