Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Renato Pellegrini, responsabile assicurativo della Uilca, nel corso di un suo intervento a margine della IV conferenza di organizzazione, ha spiegato che durante un incontro avvenuto ieri tra Unipol e i sindacati per la presentazione del piano di integrazione con il gruppo Premafin-Fondiaria Sai, la compagnia assicurativa ha annunciato esuberi per 2.200 unità circa per effetto della riduzione dei costi e delle sinergie.

Dei 2.200 esuberi, in particolare, circa 1.200 sarebbero legati al piano di dismissioni imposto dall’Antitrust per un valore di 1,7 miliardi. Resterebbero quindi da mandare a casa circa 1.040 unità, un numero che però secondo Pellegrini potrebbe aumentare anche notevolmente qualora gli acquirenti degli asset dismessi dovessero decidere di non farsi carico del personale.

In merito alla gestione degli esuberi, Pellegrini ha parlato di varie possibilità, dall’attivazione del fondo di solidarietà agli esodi volontari incentivati, fino all’utilizzo dei part-time o al blocco delle assunzioni.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.