Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Consiglio di amministrazione di Fiat industrial proporrà all’Assemblea degli azionisti, che si riunirà il 21 febbraio prossimo, la distribuzione di un dividendo di 0,225 euro per azione. Qualora tale proposta dovesse essere approvata, al termine della riunione verranno comunicate agli azionisti la data di stacco del dividendo e quella di messa in pagamento.

La proposta è stata formulata nel corso della riunione tenuta oggi, durante la quale sono stati approvati i risultati realizzati nel 2012. In particolare, Fiat Industrial ha archiviato lo scorso esercizio con ricavi in crescita del 6,2% a 25,8 miliardi di euro, soprattutto grazie alla crescita del business delle macchine per l’agricoltura. L’utile della gestione ordinaria si è attestato a 2,08 miliardi di euro, ossia in crescita del 23,3% rispetto agli 1,68 miliardi del 2011, mentre l’utile netto è stato di 921 milioni di euro, in crescita rispetto ai 701 milioni di euro dell’anno precedente. Al 31 dicembre 2012 l’indebitamento netto industriale è risultato pari a 1,64 miliardi di euro, in crescita di 403 milioni di euro rispetto all’indebitamento registrato al 31 dicembre 2011.

La società ha inoltre comunicato le sue stime per il 2013, in particolare prevede di chiudere l’esercizio in corso con ricavi in crescita del 5%, un margine della gestione ordinaria tra l’8,3% e l’8,5% e un indebitamento netto industriale compreso tra gli 1,1 e gli 1,4 miliardi di euro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.