Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Consiglio di amministrazione di Brembo, nel corso della riunione tenuta oggi, ha deliberato di proporre la distribuzione di un dividendo pari a 0,4 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,3 euro distribuiti lo scorso anno in relazione all’esercizio 2011. La data di stacco del dividendo è il 13 maggio 2013, con messa in pagamento il giorno 16 dello stesso mese.

Brembo ha archiviato l’esercizio 2012 con ricavi in aumento del 10,7% a 1,39 miliardi di euro e un margine operativo lordo in aumento del 15,3% da 148,8 a 171,6 milioni di euro, con un conseguente incremento della marginalità dall’11,9% al 12,4%.  L’utile netto è aumentato dell’81,1% a 77,8 milioni di euro, rispetto ai 42,9 milioni del 2011. Al 31 dicembre 2012 l’indebitamento netto del gruppo ammontava a 320,7 milioni di euro, in leggero aumento rispetto ai 315 milioni di inizio anno a fronte delle spese sostenute per il completamento dei nuovi impianti in Cina, Polonia e Repubblica Ceca.

Sempre nella riunione tenuta questa mattina, il Consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre all’assemblea un piano finalizzato a compiere investimenti per sostenere sul mercato la liquidità del titolo e  realizzare eventuali operazioni di scambio con partecipazioni. La proposta prevede la possibilità di acquistare/alienare fino ad un numero massimo di 2.680.000 azioni ordinarie.
La società alla data odierna detiene 1.747.000 azioni proprie, pari al 2,616% del capitale sociale.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.