Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha diffuso il comunicato contenente i dettagli dell’asta dedicata a chi intende investire in CTZ (Certificati del Tesoro Zero Coupon), in programma per il giorno 26 novembre 2013.

In particolare, il prossimo martedì il Tesoro italiano collocherà la prima tranche di CTZ a 24 mesi con decorrenza 29 novembre 2013 e scadenza 31 dicembre 2015 (codice ISIN da attribuire), per un ammontare complessivo compreso tra un minimo di 2,5 e un massimo di 3 miliardi di euro.

Il meccanismo utilizzato per il collocamento è quello dell’asta marginale, con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quatità emessa all’interno del suddetto intervallo di emissione, previa esclusione di quelle offerte considerate non convenienti sulla base delle attuali condizioni di mercato.

Ciascun operatore autorizzato a partecipare al collocamento dovrà provvedere ad inoltrare le richieste (fino ad un massimo di cinque, di importo non inferiore a 500.000 euro di capitale nominale) entro le ore 11:00 del giorno previsto per il collocamento, esclusivamente mediante richiesta telematica da indirizzare alla Banca d’Italia tramite Rete Nazionale Interbancaria.

Gli investitori privati, così come pure gli altri soggetti non autorizzati a partecipare al collocamento, dovranno provvedere a prenotare la quantità di titoli che intendono acquistare entro il giorno lavorativo precedente rispetto a quello del collocamento, quindi in questo caso non  più tardi di lunedì 25 novembre.

Contestualmente alla pubblicazione dei dettagli dell’asta di CTZ del mese di novembre 2013, il Tesoro italiano ha comunicato di aver cancellato l’asta di BTP€i in programma per questo mese, nonché l’asta di BTP in programma per metà dicembre.

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.