Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il debutto di Moncler, come ampiamente previsto, si sta rivelando un vero e proprio successo. Dopo il collocamento record in fase di offerta pre-quotazione, quando sono state registrate richieste superiori di circa 30 volte il quantitativo offerto, il titolo ha registrato volumi elevati già dopo pochissimi minuti dall’apertura della seduta, non riuscendo ad aprire a causa di un rialzo superiore al 40%.

La reazione del mercato nel primo giorno di quotazione in Borsa delle azioni Moncler era ampiamente attesa dagli analisti, considerando soprattutto l’esito dell’Ipo e l’appetibilità che da sempre caratterizza i titoli del settore del lusso quotati sulla Borsa di Milano.

Il prezzo delle azioni ordinarie di Moncler, ricordiamo, è stato fissato a 10,5 euro. Anche dopo la quotazione in Borsa, il primo azionista della società continuerà ad essere la holding Ruffini Partecipazioni del presidente Remo Ruffini, una decisione ampiamente apprezzata dagli analisti e che senza dubbio ha contribuito al successo dell’operazione. A seguito dell’Ipo, invece, Eurazeo avrà il 23,3%, Carlyle il 7,13% e Mittel una quota di poco superiore all’1%. Le quote societarie in mano ai fondi, tuttavia, come spiegato dalla stessa società, sono destinate a ridursi ulteriormente con il passare del tempo. Il flottante azionario di Moncler si aggira intorno al 30%

 

+

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.