Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Gli analisti di Equita hanno comunicato questa mattina di aver tagliato il rating sul titolo Banca Generali portandolo da “buy” a “hold”, con target price invariato a 18 euro.

Gli esperti della banca d’affari, dunque, continuano a considerare interessanti le azioni Banca Generali, tuttavia hanno deciso di rivedere al ribasso la loro valutazione a fronte dell’esistenza di alcuni fenomeni che potrebbero andare a rallentare il progresso della redditività, come la riduzione dello spread sui BTP, che riduce il margine del banking book, il rimborso di 1,5 miliardi di euro di Ltro tra dicembre 2014 e febbraio 2015 e la riduzione dei rendimenti delle obbligazioni.

Equita ritiene che l’istituto sia ancora in grado di attrarre banker con elevati portafogli e che possa ancora contare sulla trasformazione di una parte degli asset under management in sicav, tuttavia a sua avviso gli effetti positivi che ne derivano sono già incorporati nelle attuali stime.

Nonostante il downgrade, a Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo viaggia in territorio positivo segnando in tarda mattinata un rialzo di circa mezzo punto percentuale a 18,05 euro.

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.