Salta al contenuto Passa alla barra laterale Passa al footer

Il Consiglio di amministrazione di Banca Generali ha deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 0,9 euro per azione, in aumento quindi rispetto ai 0,55 euro per azione distribuiti lo scorso anno in relazione all’esercizio 2011. La data di stacco del dividendo è il 20 maggio 2013, con messa in pagamento il giorno 23 dello stesso mese.

Banca Generali ha archiviato il 2012 con un utile netto di 129,2 milioni di euro, in aumento del 76% rispetto ai 73,4 milioni realizzati nell’esercizio precedente. Il margine di intermediazione è cresciuto del 38,7% a 338 milioni di euro, mentre il margine di interesse è salito del 127,4% a 111,6 milioni, dai 49,1 milioni del 2011.

Al 31 dicembre 2012 le masse amministrate in gestione hanno registrato un incremento del 12% rispetto a inizio anno toccando quota 26,2 miliardi di euro, il Tier 1 capital Ratio è salito all’11,8% dall’11,1% di inizio anno, mentre il patrimonio netto è aumentato a 395,1 milioni di euro.

Per quanto riguarda l’esercizio in corso, il management dell’istituto bancario si è mostrato piuttosto ottimista, pur mostrando una certa cautela per via dell’elevata volatilità che caratterizza i mercati finanziari. Al riguardo, i vertici hanno anticipato che la raccolta netta nei primi due mesi del 2013 è stata pari a 410 milioni di euro.

 

+

Lascia un commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.